mercoledì 20 giugno 2012

I 'cascioni' romagnoli


Ecco un'altra pietanza che la mia famiglia accoglie con grida di festa:

 i cascioni romagnoli

Si tratta semplicemente di preparare la classica 'piadina' che poi farcisco
(ancora cruda) a seconda dei gusti di ognuno con:

-pomodoro e mozzarella
-spinaci e mozzarella
-prosciutto e mozzarella
-patate e salsiccia
-...................................





In Romagna le ricette per la preparazione della piada sono diverse, a seconda
delle consuetudini di ogni famiglia....c'e' chi utilizza lo 'strutto' invece dell'olio,
chi il latte al posto dell'acqua, chi aggiunge il lievito per torte salate chi invece 
un pizzico di bicarbonato....e via discorrendo...

Per circa 10 piadine ecco le dosi che utilizzo io, che prediligo la semplicità
e la leggerezza:

1kg di farina
20/25 g di sale
mezzo bicchiere di olio di oliva extravergine
un pizzico di bicarbonato
acqua tiepida (per la quantità io mi regolo un po' 'ad occhio', la consistenza
dell'impasto deve essere tale da permettere una facile lavorazione e la
successiva stesura in dischi )
Se in casa ho del latte ne aggiungo un bicchierino freddo  riducendo
ovviamente la quantità di acqua.


Lavoro gli ingredienti e divido l'impasto in 10 palline come queste:


Stendo ciascuna pallina in dischi il piu' possibile rotondi e sottili con l'apposito
mattarello dopo avere infarinato il piano di lavoro e la superficie delle palline, 
per evitare che l'impasto di attacchi.
Ecco il mio aiutante impegnato in questa attività ( diciamo che la forma è tutto
tranne che rotonda....ma apprezziamo l'impegno!):


Una volta stesa la piadina, ricopro metà del disco con la farcia e poi richiudo.
Schiaccio con i rebbi di una forchetti lungo i margini per evitare che la farcitura
fuoriesca.
 Li cuocio in una padella antiaderente precedentemente riscaldata
(qualche minuto a fuoco medio), una manciata di minuti per parte, fino a doratura.
Regolo poi il calore del fuoco a seconda della necessità, e controllo che sia
ben cotto in ogni sua parte prima di toglierlo dalla pentola.
Sono buonissimi caldi serviti con una bella insalatona mista!

13 commenti:

  1. grazie per aver risposto,devo dire che ogni volta che ti vengo a trovare hai una sorpresa in più da condividere, anche queste tue piadine sono semplici da replicare, domani se avrò tempo le farò.Oggi ho fatto un'altro esperimento, il gelato al limone, senza gelatiera cioè con la pazienza di gelare e mescolare, gelare e mescolare, e via di seguito ora è quasi pronto e domani sera dopo cena lo gusteremo tutti e quattro, se vuoi ti posterò la ricetta, sto continuando a fare anche il pancarrè,ha conquistato i miei cuccioli ne mangiano uno intero ogni due giorni sia con il salato e sia con la nutella e ora fanno merenda più volentieri.Ciao a presto da Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magariiiiiii!!!! se mi passi la ricetta lo provo appena posso!
      Io ho fatto quello alla stracciatella con la ricetta di Benedetta Parodi...non è molto leggero...ma per la merenda dei bambini va benone, almeno è sostanzioso!
      Sono contenta del successo del pancarrè...anche da me va a ruba!!! ma devo dire che anche con il pan semplice non scherziamo..solo che accendere il forno con questo caldo...
      a presto!!!!

      Elimina
  2. scusami Ste ma mi salta la connessione, come posso ti posto la ricetta del gelato, ciao!

    RispondiElimina
  3. scusami ma mi salta la connessione, come posso ti posto la ricetta del gelato,ciao!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare! quando puoi.
      Oggi ho provato lo yogurt...ma sai cosa ho combinato???? ho messo nel termos il latte freddo...mi sono dimenticata di scaldarloooooo!!!!!!!!!!!!!
      e mi è venuto in mente quando gia' lo yogurt l'avevo mescolato al latte..e quindi non potevo piu' scaldarlo.CHE RABBIA! ora devo ricomprare gli incredienti!!!
      a prestoo!!!!

      Elimina
  4. buongiorno!! Ste ora provo a darti la ricetta, ti occorre: 2 uova,110gr di zucchero, 250ml di panna montata,60ml d'acqua,4-6 cucchiai di succo di limone più un cucchiaio di buccia grattugiata, e gli albumi montati a neve,fai uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero, poi aggiungi il succo e la buccia di limoni, fai bollire per 3 minuti, mettere la pentolina a bagnomaria, aggiungi i tuorli montati con lo sbattitore belli spumosi, fai cucere per 6 minuti e poi aggiungi gli albumi a ancora altri 6-8 minuti fai attenzione che non si attacca , a me sono bastati circa 10 min. in tutto,perchè l'uovo fa subito a cuocere, deve restare liquido, infine fai raffreddare con la pentola in acqua fredda, quando è ben freddo incorpora la panna montata,metti tutto in un contenitore con bordi bassi e fai gelare nel freezer,ogni mezz'ora mescola per incorporare aria e rompere i cristalli di ghiaccio, fallo finche non sarà gelato al punto giusto, io ho modificato la ricetta raddoppiando le dosi e mettendo molto più limone,si sente molto meno l'uovo ed molto più gradevole e fresco, mio marito ne và matto, e dice che è proprio come quello artigianale, io ho fatto cuocere le uova perchè non mi piacciono le ricette con le uova crude, e anche perchè con il caldo la salmonella è sempre in agguato, anche se le uova sono fresche, infatti molto raramente faccio il tiramisù,se fai i conti,alla fine tra tempo e denaro non conviene, ma almeno è sano,genuino,è senza conservanti e non fà male, e poi sa proprio di limone, ricordati di tirarlo fuori dal freezer qualche minuto prima, perchè si ammorbidisca un pò, e vedrai che ne sarà valsa la pena,ciao a presto fammi sapere!

    RispondiElimina
  5. ho dimenticato, di dirti,fai attenzione a non smontare la panna, incorporala al composto delicatamente, ciao!

    RispondiElimina
  6. volevo chiederti se tu per il pane intendi il lievito madre, perchè io non conosco quello biologico,e se hai mai fatto succhi di frutta in casa, e se sai come posso fare un'antizanzare per bambini naturale, scusa le troppe domande, ciao e grazie (Roberta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Roberta!
      Proverò di certo a farlo spero in settimana! sono troppo curiosa!
      per la pasta madre non ho mai provato a farla sinceramente, ho deciso che provero' dopo l'estate, perchè d'inverno faccio il pane molto piu' spesso e vale la pena. Io acquisto nel negozio biologico un panetto di lievito di birra naturale ed uso quello, costa pochi centesimi.
      Per i succhi di frutta, si li facevo con mia mamma da ragazzina! faro' un post al piu' presto...e per le zanzare dovrei avere qualcosa nei miei libri, ci guardo e ti faccio sapere senz'altro!
      intanto grazie ancora, sei gentilissima!

      Elimina
  7. ho appena fatto il succo alla pesca,ho tagliato 5-6 pesche mature,ho fatto sciogliere 4 cucchiai di zucchero con un pò d'acqua, circa un bicchiere, poi quando ha iniziato a bollire ho messo le pesche con un pò di succo di limone, dopo 10 min. ho spento fatto riposare qualche min. e frullato,tutto, poi l'ho messo in una bottiglia di vetro, raffreddato nell'acqua fredda e poi messo in frigo pronto per la merenda!!! però non so come si fà per farne un bel pò e conservarlo per l'inverno, aspetto con ansia il tuo post ciao un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. anche tu sei gentilissima!!! e piena di idee!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Ste, ma questi non sono i crescioni?

    RispondiElimina
  10. Mah , nella mia zona li chiamiamo così, altri li chiamano crescioni, ma
    questi ultimi se non sbaglio vengono fritti...

    RispondiElimina

Una generazione costruisce la strada sulla quale viaggerà la prossima